Caccia al tesoro tra i cassetti della memoria

Chi si dimenticherà mai quei lunghi pomeriggi passati a giocare fuori, inventandosi ogni giorno qualcosa di nuovo per divertirsi insieme agli amici?
Caccia al tesoro, ruba bandiera, ce l’hai, guardie e ladri, strega comanda colore, palla prigioniera, lupo mangia frutta e tanti altri. Ogni papà, scavando nei cassetti della memoria, può rivivere la trepidazione di finire il pranzo il più presto possibile per tornare fuori a giocare, il suono delle risate, l’odore dell’erba e le ore passate a decidere come dividere le squadre prima di iniziare a giocare.

Corriamo tutti fuori da casa

Oggi i nostri figli hanno a loro disposizione un’enorme quantità di giocattoli e dispositivi tecnologici, dei quali anche noi papà spesso siamo appassionatissimi. Per quanto ci possano divertire le infinite sfide papà-figlio a colpi di joystick davanti allo schermo del pc, non dimentichiamoci che i bambini oggi hanno più che mai bisogno di un momento di sfogo all’aria aperta. Queste attività di gruppo insegnano a rapportarsi con altre persone, a condividere, imparare a gestire le vittorie, le sconfitte e i piccoli litigi.

Ce l’hai…la creatività?

E allora forza papà, per coinvolgere i nostri bambini in avventure all’aria aperta basta davvero poco, a volte nulla a parte la fantasia e l’immaginazione!
Un semplice pezzo di stoffa può diventare l’emblematica bandiera da rubare prima dell’avversario, il tocco di una palla potrebbe costringerci a diventare prigionieri, o semplicemente bisognerà correre veloce per evitare il temuto “ce l’hai”.
Insegniamo ai nostri bambini a giocare di squadra per tirare la fune più forte degli altri, a cercare il più velocemente possibile un oggetto del colore nominato dalla “strega” o a pensare a un frutto difficile per non farsi mangiare dal “lupo”.

Piccoli bambini crescono e grandi adulti ringiovaniscono

I giochi all’aria aperta, prestando sempre attenzione alla sicurezza, rappresenteranno un momento di svago e divertimento importantissimo per i bambini di qualsiasi età. La loro immaginazione e la loro creatività ringrazieranno, e sicuramente questo tuffo nel passato farà divertire anche tutti i lupi e tutte le streghe che ancora vivono dentro ogni papà che non vede l’ora di tornare bambino.

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.