La scuola sta per iniziare: la corsa in cartoleria è assicurata

Con l’approssimarsi della data della riapertura delle scuole dopo la pausa delle vacanze estive, in ogni famiglia si consuma il solito ed annuale rito dell’acquisto del materiale necessario per riprodurre lo zaino perfetto dei nostri figli.

Cosa fare se quest’anno la corsa agli acquisti scolastici è toccata a noi papà?


Armarsi di pazienza, tempo e fantasia per effettuare gli acquisti migliori. Il personaggio preferito dei cartoni animati o dei supereroi dei nostri figli può essere un inizio. Scegliere un tema unico per tutto il corredo scolastico può semplificarci il lavoro. O decidere di farci accompagnare dal nostro bambino nello shopping scolastico è l’altra idea vincente.

Cosa non può assolutamente mancare nello zaino dei nostri figli, dopo queste premesse?

Si sa, chi ben inizia è già a metà dell’opera. Quindi ecco una serie di suggerimenti utili per i must have dello zaino perfetto, a prova di papà.

Astuccio portapenne e colori

In commercio ne esistono di ogni tipologia, altezza e numero di ripiani. Ogni personaggio dei fumetti avrà il suo corrispettivo. Vanno bene tutti, a patto che siano capienti in modo da ospitare tutto in un unico dispositivo e soprattutto resistenti. La qualità del materiale è indispensabile per la sicurezza e la salute del nostro bambino.

Le penne, matite e pastelli

Potrà sembrare scontato, ma l’astuccio va riempito. Dotiamoci di più paia di penne dello stesso colore (un paio blu, rosse, nere), di matite e una doppia confezione di pastelli e oltre a metterne una copia nell’astuccio, provvediamo a tenerne altre a disposizione a casa. Il fatto che il bambino si perda il materiale è noto sin dall’origine del mondo, ne siamo state vittime anche noi papà.

I quaderni


Facciamo il calcolo del numero di materie che i nostri figli incontreranno in questo nuovo percorso scolastico e procuriamoci almeno un quaderno per ognuna di esse. Potremo scegliere fra quadernoni e quadernini, a seconda della classe di nostro figlio, fino alle medie i quaderni piccoli sono sconsigliati.

I libri


Nelle segreterie e sui siti degli istituti scolastici le liste dei libri sono disponibili già ad agosto. Muoviamoci con anticipo per procurarceli, così da avere tutto il tempo per dotarli di foderina e gli insegnanti non avranno il problema di doversi attardare con l’inizio dei programmi per mancanza di materiale da parte degli alunni.

Il diario

Oggetto di settimane di studio nella ricerca di quello più bello, da parte dei nostri figli, il diario dove appuntarsi i compiti a casa e gli impegni scolastici, oltre che ad eventuali note per i genitori da parte dei docenti, è un oggetto immancabile.

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.