Nomi stranieri: la top ten dei nomi scelti per i propri bambini

Nomi stranieri: la top ten dei nomi scelti per i propri bambini

La tendenza che sta sempre più prendendo piede in Italia è quella di scegliere, per il proprio figlio, un nome alla moda, esotico, oserei dire originale.
Molto spesso i genitori optano per un nome straniero, da quelli più dolci di origine francese agli immancabili anglosassoni per fare tappe estemporanee nella lontana Russia.
Ecco a voi una carrellata dei nomi stranieri più diffusi da noi!

Kevin

È un nome anglosassone di derivazione celtica. Ultimamente è sempre più diffuso in Italia grazie all’influenza di star del cinema e della musica.

Denis

Variante francese del nome Dioniso, dio greco del vino e della gioia. In Italia è presente anche nella versione inglese Dennis.

Thiago

È l’abbreviazione portoghese di Santiago, ossia Giacomo. Si è diffuso in Italia grazie alla popolarità di sportivi, soprattutto calciatori, sudamericani.

Dylan

Il nome non ha nessuna corrispondenza in italiano, ha origine anglosassone, gallese per la precisione. La sua diffusione in Italia è iniziata negli anni ’60 grazie al cantante Bob Dylan ed è continuata in seguito grazie al popolare fumetto Dylan Dog e al celebre Dylan della serie tv Beverly Hills 90210.

Sasha

Nome di origine russa, la sua traduzione in italiano è Alessandro. Deriva dal greco con il significato di “protettore degli uomini”. È utilizzato sia per i maschi che per le femmine.

Victoria

È la versione anglosassone del nome Vittoria. Ha origini latine è non ha sicuramente bisogno di spiegazioni per quanto riguarda il significato. Sempre più diffuso in Italia anche grazie all’ex spice girl, la signora Beckham.

Chloe

Molto diffuso nei paesi di lingua inglese e francese. Deriva dal greco antico ed è stato uno dei primi nomi per chiamare Demetra, la dea della natura. La sua popolarità in Italia è in continua ascesa a partire dal 2017.

Myriam

È la variante ebraica di Maria, molto diffuso in Francia. Il suo significato è “principessa”. La sua diffusione è cresciuta in Italia in seguito all’elezione di Miriam Leone (anche se con la “i”) a Miss Italia nel 2008.

Andrea

Nella sua variante femminile è un nome molto frequente nei paesi scandinavi e anglosassoni. In Italia, fino a qualche tempo fa era utilizzato solo nella versione maschile anche perché era vietato per legge chiamare Andrea una bambina. La rettifica è arrivata nel 2012 in seguito ad una sentenza della Corte di Cassazione.

Ilary

Variante di Ilaria, costituisce una modificazione della versione inglese Hilary. È un nome augurale che significa “allegra”. La sua diffusione in Italia è dovuta alla showgirl Ilary Blasi, moglie di Francesco Totti.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin