Il sacco nanna è una specie di sacco a pelo per bambini che sostituisce coperte e lenzuola. E’ molto diffuso nei paesi del Nord Europa, ma sta diventando sempre più richiesto anche da noi.

Può essere utilizzato fin dalla nascita, ma è necessario avere delle accortezze nell’acquisto.

Perché è utile

Il sacco nanna offre diversi vantaggi, il primo è sicuramente la sensazione di contenimento che ha il bambino al suo interno e che lo fa sentire tranquillo e protetto al pari dell’utero materno.

Con il sacco nanna il bambino non corre il rischio di scoprirsi durante la notte o di aggrovigliarsi insieme alle coperte muovendosi durante il sonno.

Uno dei vantaggi molto graditi è la facile trasportabilità. Si può portare ovunque: nell’ovetto, nella carrozzina, nel passeggino. Il bambino può anche dormire tranquillamente all’interno del sacco nanna sul seggiolino auto normalmente fissato con le cinture di sicurezza.

Sono lavabili in lavatrice più semplicemente di coperte e lenzuola, cosa particolarmente gradita alle mamme.

Non esistono studi scientifici a riguardo, ma il sacco nanna è approvato dalle associazioni operanti nel campo della prevenzione e dell’assistenza alle famiglie colpite dalla Sids (Sindrome della morte in culla) perché tenderebbe ad abbassare il rischio di soffocamento evitando che il bambino scivoli sotto le coperte coprendosi naso e bocca.

Come sceglierlo

La prima accortezza da avere nell’acquisto del sacco nanna è la scelta del materiale, i tessuti di cui è composto devono essere ipoallergenici, soprattutto quelli a contatto con la pelle. Sono in ogni caso da prediligere i tessuti naturali.

Molto importante è la misura che deve essere adatta all’età e alla lunghezza/altezza del bambino. In commercio ce ne sono di taglie diverse, è buona norma non scegliere sacchi nanna di misure troppo grandi per evitare che il bambino, durante il sonno, ci scivoli dentro con il rischio di soffocamento.

Per orientarsi nella scelta d’acquisto è bene considerare anche la temperatura presente nella stanza in cui dorme il bambino e la stagione. La pesantezza dei sacchi nanna si misura in tog:

  • 2,5/3 tog: ha un’imbottitura pesante, ideale per l’inverno, adatta a temperature comprese tra i 16° e i 19°
  • 1,5 tog: ha un’imbottitura intermedia, ideale in primavera e in autunno, per temperature tra i 19° e i 22°
  • 0,5/1 tog: è privo di imbottitura o con un’imbottitura molto leggera, ideale per l’estate, adatta a temperature superiori ai 22°

All’interno del sacco nanna l’abbigliamento del bambino seguirà le stesse indicazioni che in un lettino con lenzuola e coperte: non deve sudare ma non deve avere mani e naso (estremità scoperte) fredde.

In commercio ne esistono di diversi tipi, i più comuni sono quelli con le bretelle, che lasciano libere le braccia. Sono disponibili anche sacchi nanna con maniche, spesso removibili.

Un’accortezza da avere nell’acquisto è che il sacco nanna abbia il foro per il passaggio delle cinture di sicurezza del seggiolino auto e che la cerniera, qualsiasi sia la sua posizione, sia ben visibile e scorrevole in modo da agevolare eventuali cambi di pannolino.

Ora non vi resta che acquistare il vostro sacco nanna, potete trovarlo in qualsiasi negozio venda articoli per l’infanzia o facilmente anche online.

,
Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.