Ecografia morfologica: tutto quello che un futuro papà deve sapere

Uno degli appuntamenti più importanti del secondo trimestre di gravidanza è l’ecografia morfologica. Questa diagnosi prenatale non invasiva permette, come dice lo stesso nome, di controllare la “morfologia” del feto quindi caro papà, preparati! L’esame non soltanto ti permette di escludere la presenza di eventuali malformazioni ma, se il bimbo è messo nella posizione corretta, potrai anche scoprirne il sesso. La morfologica rientra nei controlli gratuiti previsti dal Servizio Sanitario Nazionale a patto che venga eseguita in strutture pubbliche oppure private convenzionate.

A cosa serve l’ecografia morfologica?

La morfologica in primo luogo serve a diagnosticare eventuali problemi a carico del cuore e dell’addome. È lo strumento diagnostico che accerta la presenza della spina bifida, dell’idrocefalo e di eventuali malformazioni a carico degli arti. Inoltre, già in questa epoca gestazionale, consente all’ecografista di controllare il numero di vasi sanguigni (devono essere 3) che collegano placenta e cordone ombelicale.

Questa ecografia, dando l’esatta misura dello sviluppo del feto, permette in caso di problemi di pianificare con cura eventuali interventi da effettuare subito dopo la nascita. Inoltre, nel corso dell’esame, verranno effettuate le misure biometriche ovvero la misura della circonferenza cranica, addominale e la lunghezza del femore. Questi dati, tra le altre cose, ti dicono con assoluta certezza quando è iniziata la gravidanza.

Quando deve essere fatta?

Esistono due tipi di ecografia morfologica. La prima è quella classica che va fatta intorno alla 20ª settimana, periodo nel quale gli organi del feto e gli arti hanno raggiunto un sufficiente stadio di sviluppo. La seconda invece è di recente introduzione e viene chiamata precoce perché si fa alla 15ª settimana. Perché fare lo stesso esame in due momenti diversi? In realtà la precoce è fondamentale in due casi: se la mamma ha assunto nel primo trimestre farmaci pericolosi oppure se in famiglia ci sono casi di malformazioni. La morfologica, caro superpapà, è quindi necessaria per verificare lo stato di salute del tuo bambino. Ricorda che l’esame dura all’incirca mezz’ora, non c’è bisogno di nessuna preparazione e gli ultrasuoni utilizzati sono totalmente innocui per il feto

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.