… e finalmente si esaurirono le fredde giornate uggiosamente invernali lasciando pieno spazio a tiepide e floreali passeggiate, devastanti per quanti soffrono delle comuni allergie ai pollini! Non vi invidio, sorry! Antistaminici alla mano, non dimentichiamoci della nostra famiglia, soprattutto ora che la prima cosa che vogliamo fare dopo la pausa pranzo è scappare da lavoro per andar a spiaggiarsi in un parco! Come la notte porta consiglio, anche superpapa.it vuole darvi qualche piccola perla per accompagnarvi, o spedirvi…, a scoprire cosa quest’anno ci porterà la fresca brezza pre-calura estiva (e prepariamoci anche ai nomi dei vari fenomeni meteorologici!).

PRIMA DI TUTTO

Meglio iniziare con una pianificazione. Tra qualche mese le scuole finiscono e sarebbe meglio, se entrambi i genitori lavorano, vagliare fin d’ora le varie possibilità nel caso in cui i nostri figli non abbiano parenti a cui poter essere affidati: amici, centri estivi, ferie forzate… insomma, una soluzione va trovata e non possiamo pretendere di parcheggiarli ogni giorno in qualche posto nuovo con persone sconosciute con la speranza di avere sempre dall’altro lato una piena disponibilità. Inoltre, abbiamo intenzione di partire per le vacanze verso una qualsiasi meta? iniziamo a considerarne costi, tempi di prenotazione, disponibilità dei nostri figli (soprattutto se adolescenti), disponibilità delle strutture e relativi servizi. Chiusa parentesi estate’15. Primavera quindi avanziamo per ordine.

OUTFIT

La stagione regala giornate a dir poco variabili, ma tendenti al caldo ed è quindi buona cosa non dismettere del tutto l’abbigliamento invernale, soprattutto per le fredde mattine che ancora caratterizzano le prime luci dell’alba. Diamo libero sfogo al colore per rimanere in tema con l’esplosione della natura! Non eccediamo in eccentricità e cerchiamo di mantenerci su tinte pastello; iniziamo a scoprire il corpo senza precedere troppo l’estate e ricordando che, se i nostri figli frequentano ancora istituti scolastici, è sempre apprezzabile rispettarne le norme di decoro (panze, ginocchia e canottiere rimandiamole a momenti più idonei!).

TEMPO LIBERO

Poco da dire, molto da fare: scappiamo fuori profittando delle giornate assolate e delle tiepide serate per iniziare anche a buttare giù qualche chilo di troppo. Ogni corsa ed ogni partita saranno una valida attività sportiva benefica per il nostro fisico! Parchi, fiumi, laghi e mare, ma anche città e viaggi. La primavera rimane la stagione migliore per trascorrere la vita all’aperto in qualsiasi posto! Bassi costi di fuori stagione sono un valido incentivo per lasciare casa con un solo bagaglio a mano e decollare per le più disparate mete! Aereo, ma non solo! Cerchiamo di prediligere mezzi di trasporto più ecologici come la bicicletta ed i mezzi pubblici per spostarci, ovviamente avendo tutto pronto per un fuoripista causa ruota forata! Documentiamoci per poter sfruttare il tempo all’aria aperta come scuola per i nostri figli, ed anche per noi volendo; flora e fauna sono sempre ottimi strumenti didattici che sviluppano notevoli capacità sensoriali e cognitive (vedi fattorie didattiche, musei ecc.). Come tempistiche una sola precisazione: ricordiamoci che il week end sono quasi tutti a casa ed quindi è meglio considerare l’eventualità di trovarsi in fila un’ora ad ascoltare la storia di come la nonna abbia conosciuto il suo quindicesimo marito al funerale del quattordicesimo (magari interessante per noi, ma non per i nostri figli). Diamo libero sfogo alle nostre gambe e ai nostri figli. Corriamo a rotta di collo in mezzo ai campi verdi o dietro a qualche capra imbufalita. Parola d’ordine: divertiamoci e facciamo divertire come solo i Superpapà sanno fare!

Posso esserti utile? Lascia il tuo commento e condividi la tua esperienza primaverile! Sarà di certo un ottimo consiglio!

Silvano Campanale

, , , , , ,
Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *