Una cosa che mi piacerebbe tanto trasmettere ai miei figli è l’amore per la natura e gli animali.

È difficile al giorno d’oggi riuscire in questo intento poiché sempre più spesso ci troviamo prigionieri di distese sterminate di asfalto e palazzi e qualche aiuola disseminata qua e là per puri motivi di arredamento urbano…

La mattina saliamo in macchina e ci si mette in coda come delle pecore sulle nostre auto , facendo la staffetta tra casa, scuola e il lavoro, per poi ripeterla la sera.

In questa gara a ostacoli giornaliera, far nascere l’interesse per la natura ai nostri figli è un’impresa, ma è proprio dalla tenera età che deve essere coltivato questo interesse, altrimenti quando saranno cresciuti e verranno a loro volta fagocitati dal sistema non avranno più il tempo e la voglia di scoprire la bellezza della natura in tutte le sue forme e colori.

Non tutti hanno la possibilità di trasferirsi fuori città per far respirare aria pulita ai nostri pargoli, tuttavia ci sono diverse opportunità a nostra disposizione per facilitare la nostra missione.

Di questa opportunità con i miei figli ne ho colte diverse.

È emozionante per i piccoli vedere dal vivo animali che solitamente vedono solo sui libri didattici, il cavallo, il maiale, la mucca!! La mia piccola è rimasta affascinata dalla maestosità della mucca che effettivamente è un animale enorme così come il cavallo… dolcissima poi la reazione alla vista della scrofa che, sdraiata su un fianco, era assalita dai piccoli maialini intenti ad accaparrarsi un capezzolo per un pò di latte!! Per non tralasciare poi l’aspetto culinario, vedere i frutti della terra direttamente sugli alberi o nei campi è stata una leva per farglieli poi provare  sulla tavola, per non parlare del fatto che negli agriturismo solitamente si mangia molto bene!

Altra tappa faunistica molto gradita dai piccoli è stato l’acquario di Cattolica dove si possono vedere le specie marine che di solito si vedono solo nei documentari.
Così come lo è stato lo zoo safari di Bussolengo che offre la possibilità di vedere dal vivo una vasta selezione di animali provenienti da tutti e 5 i continenti, con una serra tropicale ed un piccolo rettilario.

L’importante di queste gite è legare l’aspetto ludico con quello didattico. Ad ogni nuovo animale che incontravamo le bimbe chiedevano spiegazioni su quale fosse il cibo preferito o l’habitat ideale.

Alla fine di queste escursioni ci portiamo a casa non solo delle splendide giornate in famiglia all’aria aperta, ma anche un rinnovato interesse nei nostri figli a conoscere, rispettare ed amare la natura in tutte le sue forme.

 

Andrea Brancalion

, ,
Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *