L’altra sera, mentre sfogliavo il catalogo dei documentari proposti da Netflix mi appare un titolo curioso: “Vado a scuola” . Non faccio in tempo a leggere la trama che mio figlio più grande esclama:

” Papà questo lo abbiamo visto in classe, è bello, racconta come i bambini che vivono in villaggi poveri percorrono lunghe distanze per raggiungere la scuola!”

Lo abbiamo rivisto tutti insieme e tutto d’un fiato. Un film educativo che mette in risalto la determinazione di  4 ragazzi preadolescenti in 4 angoli sperduti della terra che affrontano mille difficoltà, percorrono strade isolate o fiancheggiate dagli elefanti pur di arrivare a scuola consapevoli che l’istruzione sia la loro unica possibilità.

Più di tutti mi ha colpito il piccolo Jackson che, ogni mattina, si fa 15 km di corsa in mezzo alla savana in Kenya trascinandosi dietro la sorellina.

La storia di Jackson mi fa apprezzare ancora di più il lavoro di Amref, la principale organizzazione sanitaria privata senza fini di lucro che opera proprio in Africa.

Bambini africaniAmref interviene in quei villaggi e in quelle scuole per proteggere la salute dei bambini insegnandogli le basilari regole d’igiene personale. Basti pensare che questi territori sono flagellati da alti tassi di mortalità infantile per malattie legate alla mancanza di acqua pulita, molti bambini purtroppo muoiono di diarrea.

Cosa possiamo fare noi?! Con le adozioni a distanza si aiuta un bambino e la sua scuola. Amref interviene rendendo la scuola un ambiente più salubre, migliorando le condizioni igieniche attraverso la costruzione di bagni, di cisterne per la raccolta dell’acqua, attraverso la distribuzione di kit per l’igiene personale e attraverso corsi di educazione sanitaria.

Contattare Amref è semplice: si  può accedere al sito sostegnoadistanza.amref.it , inviare una mail a sostegnoadistanza@amref.it o telefonare allo 06/99704667.

 

 

, , , , ,
Silvio Petta

I papà sono sbarcati in rete, seguici su Facebook - Twitter - Google+ e, presto, sul nuovo sito

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *