“Dimenticare” il proprio figlio in macchina, quando la mente fa brutti scherzi